Sicurezza delle transazioni on line

E' sicuro l'uso della carta di credito? 
SI, il sistema è assolutamente sicuro. Sicurezza garantita sia per il consumatore che per il venditore. 

Sicurezza garantita: per il consumatore
Il consumatore è completamente tutelato dall'istituto bancario contro ogni rischio di frode su tutti i suoi acquisti on line: nessuna responsabilità e nessun addebito per gli utilizzi illeciti della sua carta di credito. Infatti, in caso di addebiti impropri, il titolare della carta di credito ha 60 giorni, dal ricevimento dell'estratto conto, per inviare contestazione alla banca di emissione, al fine di riavere i soldi sul proprio conto corrente. Inoltre, esiste il diritto di recesso: il consumatore ha il diritto di recedere da qualunque contratto a distanza, senza alcuna penalità e senza specificarne il motivo, entro un termine di dieci giorni lavorativi. 

Sicurezza garantita: per il venditore
La transazione è garantita anche per l'esercente. L'esercente ha la possibilità di assicurarsi contro le frodi on line, eliminando completamente i rischi legati agli ordini di pagamento ripudiati. Inoltre, in caso di uso fraudolento della carta di credito, il venditore può ottenere il risarcimento del danno, se dimostra alla banca di aver verificato l'identità dell'acquirente al momento della consegna. 

Sistemi di sicurezza nelle transazioni commerciali

La transazione è garantita da diversi sistemi di sicurezza, che avvalendosi di tecnologie di crittografia, garantiscono la sicurezza e la privacy della transazione on line. 

Tra questi, il principale è il protocollo SSL (Security Sockets Layer) sviluppato nel 1994 da Netscape Communications, che consente una trasmissione sicura dei dati su Internet medianre tecniche molto sofisticate di crittografia. L'SSL è il più diffuso prodotto commerciale che consente di realizzare un canale sicuro a livello di trasporto tra due elaboratori collegati ad Internet. L'SSL può essere supportato dai principali browser senza l'aggiunta di programmi specifici né la richiesta di password. Le pagine protette di un negozio virtuale sono contrassegnate da un lucchetto (Netscape Navigator) o da una chiave (Microsoft Internet Explorer). Nel transitare dal browser al sito, le informazioni vengono criptate per evitare possibili intercettazioni. 

Un altro importante sistema di sicurezza per gli acquisti on line è rappresentato dal protocollo SET (Secure Electronic Transaction), un sistema di sicurezza sviluppato da Visa e MasterCard allo scopo di rendere sicure le transazioni on line tramite carta di credito. Questo protocollo prevede la codifica crittografata dei dati relativi alla carta di credito prima del loro invio, per evitarne possibili intercettazioni, e l'autenticazione dei soggetti che prendono parte alla transazione (titolare della carta, venditore e banca) tramite l'uso di certificati digitali. Tra i vantaggi che tale strumento presenta sono da annoverare sicuramente la riservatezza dell'informazione (garanzia di anonimato), nonché l'immediatezza della transazione e la facilità d'uso. 

Un altro sistema di sicurezza è stato messo a punto da molti istituti bancari, che proponendosi come PSP (Payment Service Provider), ossia gestori di pagamenti elettronici per siti di e-commerce, offrono ai negozi on line una modalità di pagamento facile e sicura. Il servizio permette all'esercente di convezionarsi con il sistema tramite una qualsiasi delle banche aderenti ed al consumatore di convezionarsi per ottenere un "portafoglio virtuale" (denominato wallet) nel quale inserire le proprie carte di credito. Il sistema permette quindi al consumatore di effettuare acquisti on line senza dover inserire il proprio numero di carta di credito, ma attraverso apposita password, identificarsi tramite il proprio portafoglio virtuale e indicare quale tipo di carta (e non quale numero) del proprio portafoglio intende pagare. A differenza di altri tipi di pagamento con carta di credito, questo non prevede la digitazione di nessun numero di carta, e, anche in caso di intercettazione della comunicazione, non sarebbe possibile nessuna frode. 

Una delle forme più evolute di portafoglio virtuale è quello promosso dal sistema bancario italiano denominato "Bankpass". Il servizio Bankpass consente di effettuare acquisti on line con la massima semplicità e con la garanzia della sicurezza e della privacy. Infatti, inserendo le carte di pagamento (carte di credito e PagoBancomat) in un portafoglio virtuale, per acquistare basterà inserire i codici che verranno consegnati al momento dell'adesione al servizio e la transazione verrà conclusa senza che i dati della carta di credito o del PagoBancomat viaggino on-line. Per ogni transazione effettuata attraverso il wallet, si riceverà una e-mail di conferma Bankpass. 

Chi decide di vendere on line deve considerare il tema della sicurezza dei pagamenti on line come uno dei principali fattori di successo. E' quindi molto importante l'utilizzo, da parte dei negozi virtuali, di appositi sistemi di sicurezza in grado di assicurare all'acquirente un livello di sicurezza adeguato. Le soluzioni possibili, per garantire la sicurezza delle transazioni on line, sono in continua evoluzione.

Torna indietro